Quali sono le implicazioni dell'uso di marijuana per la copertura assicurativa?

tempo di emissione: 2022-09-20

La marijuana medica è legale in molti stati e, come tale, molte persone credono che dovrebbe essere coperta da un'assicurazione.Tuttavia, ci sono alcune implicazioni da considerare se si utilizza marijuana e si prevede di utilizzarla per motivi medici.

Innanzitutto, è importante ricordare che la marijuana è ancora illegale secondo la legge federale.Ciò significa che la tua compagnia assicurativa potrebbe non coprire i costi relativi al tuo consumo di marijuana, anche se per scopi medici.Inoltre, alcune leggi statali consentono la copertura solo per tipi specifici di marijuana medica, il che significa che se stai usando qualcosa di diverso dal tipo di cannabis raccomandato dal tuo medico, anche la tua compagnia assicurativa potrebbe non coprire quei costi.

In definitiva, il fatto che la tua assicurazione copra o meno i costi relativi al tuo consumo di marijuana dipenderà dalla polizza specifica che hai e dalle leggi del tuo stato.Se hai domande sul fatto che la tua polizza copra o meno l'uso di marijuana medica, parla direttamente con un agente dell'assicuratore.

In che modo le compagnie assicurative potrebbero trattare i consumatori di marijuana medica in modo diverso?

Quando si tratta di marijuana medica, ci sono alcune cose da tenere a mente.Per uno, le compagnie di assicurazione possono trattare gli utenti in modo diverso a seconda del loro stato di residenza.Inoltre, alcune polizze potrebbero non coprire affatto le spese relative alla cannabis, mentre altre potrebbero coprire solo tipi specifici di trattamenti con marijuana medica.

Alcuni assicuratori sono persino arrivati ​​​​al punto di vietare del tutto la cannabis dalla copertura a causa della sua classificazione federale come droga di Tabella I.Tuttavia, questo sta iniziando a cambiare poiché sempre più stati legalizzano la pianta per scopi medicinali.In generale, è importante fare le tue ricerche prima di sottoscrivere un'assicurazione in modo da sapere cosa è coperto e cosa no.

C'è una differenza tra l'uso di marijuana medica e quello ricreativo quando si tratta di assicurazione?

La marijuana medica è legale in 29 stati e nel Distretto di Columbia.La marijuana ricreativa non è legale in nessuno stato, ma nove stati hanno approvato leggi che consentono un uso ricreativo limitato.Quindi, l'assicurazione copre i titolari di carta di marijuana medica?

Non esiste una risposta definitiva, poiché ogni assicuratore ha politiche diverse sulla copertura della marijuana medica.Tuttavia, la maggior parte degli assicuratori non copre la marijuana medica a meno che non sia prescritta da un medico.Alcuni possono anche coprire le spese relative all'uso del farmaco, come i costi di trasporto per raggiungere un dispensario o l'acquisto di farmaci.Ma non c'è alcuna garanzia che la tua assicurazione copra tutte le tue spese se usi la cannabis in medicina.Dovresti sempre verificare con il tuo fornitore della polizza prima di usare la cannabis terapeuticamente per garantire una copertura completa.

Se uso la mia assicurazione sanitaria per pagare la mia marijuana medica, le mie tariffe aumenteranno?

La marijuana medica è legale in alcuni stati, ma non in tutti.Se vivi in ​​uno stato in cui la marijuana medica è legale, la tua assicurazione sanitaria potrebbe coprirla.Tuttavia, se usi la tua assicurazione sanitaria per pagare la marijuana medica, le tue tariffe potrebbero aumentare.Questo dipende dalla politica e dall'azienda.Alcune aziende addebiteranno un supplemento per la marijuana medica solo se considerata una spesa "extra".Altri possono includerlo come parte della normale copertura sanitaria.

Posso avere problemi con il mio assicuratore se scoprono che sto usando marijuana medica?

Non esiste una risposta definitiva, poiché la legalità della marijuana medica varia da stato a stato.In alcuni casi, l'uso di marijuana potrebbe non essere affatto illegale, ma usarlo per scopi medici potrebbe comunque portare a problemi legali con il tuo assicuratore.

In generale, la maggior parte degli assicuratori non coprirà alcun tipo di consumo di droga, anche se per scopi medicinali.Questo include la marijuana.Se vieni sorpreso a usare o possedere marijuana in violazione della tua polizza, il tuo assicuratore potrebbe annullare la tua copertura e rifiutarsi di pagare eventuali reclami relativi a tale incidente.

Alcune persone sono state in grado di aggirare questo problema affermando che stavano usando marijuana medica in uno stato in cui è legale.Tuttavia, questo può essere difficile da dimostrare e molti assicuratori potrebbero comunque rifiutare la copertura se scoprono che stai usando cannabis a scopo terapeutico.

Se hai domande sul fatto che la tua compagnia assicurativa copra la marijuana medica o l'uso di altre droghe, parla direttamente con un rappresentante della compagnia.Dovrebbero essere in grado di aiutarti a capire la tua politica e come potrebbe applicarsi specificamente a te.

Cosa succede se devo fare un test antidroga per il mio lavoro e sto usando marijuana medica?

Se stai usando marijuana medica in conformità con la legge statale, il tuo datore di lavoro non può richiederti legalmente di fare un test antidroga.Tuttavia, se vieni sorpreso a fumare o ingerire marijuana mentre sei al lavoro, il tuo datore di lavoro potrebbe decidere di licenziarti.In alcuni casi, un dipendente licenziato per aver usato marijuana medica può essere in grado di citare in giudizio il proprio datore di lavoro per licenziamento illegittimo.

La mia assicurazione per i proprietari o gli affittuari della mia casa coprirà eventuali danni causati dalle mie piante di marijuana medica?

La marijuana medica è legale in molti stati e, come tale, alcune persone potrebbero chiedersi se l'assicurazione del proprietario o dell'affittuario coprirà eventuali danni causati dalle loro piante.Nella maggior parte dei casi, la risposta è sì: la tua compagnia assicurativa dovrebbe coprire eventuali danni causati alla tua proprietà dalle piante di marijuana medica.Tuttavia, ci sono alcuni avvertimenti da tenere a mente.

Prima di tutto, è importante ricordare che la marijuana medica è ancora tecnicamente illegale secondo la legge federale.Ciò significa che la tua compagnia assicurativa potrebbe non essere disposta a coprire eventuali danni arrecati alla tua proprietà a causa dell'uso o della coltivazione di marijuana medica.Inoltre, alcune aziende possono coprire solo i danni causati mentre la pianta sta crescendo attivamente, questo non include i danni causati mentre la pianta è in deposito o durante il suo ciclo di crescita naturale.

In definitiva, è sempre meglio consultare il proprio assicuratore prima di avviare un giardino di cannabis: tieni presente che la maggior parte delle polizze dovrebbe coprire eventuali danni causati dalle piante di marijuana medica.

Sono coperto se qualcuno cerca di rubare il mio medico marij?

Le carte di marijuana medica non sono coperte dalla maggior parte dei piani assicurativi.Tuttavia, alcuni dispensari di marijuana medica possono offrire uno sconto sui servizi relativi alla cannabis ai titolari di carta.Se hai una condizione qualificante e sei registrato nello stato in cui risiedi, la tua tessera per la marijuana medica potrebbe essere sufficiente per accedere a prodotti e servizi a base di cannabis.Verificare con la propria compagnia assicurativa prima di recarsi negli stati in cui la marijuana medica è legale per ulteriori informazioni.